METE

Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina.
1 Mar

SORRENTO DA AMARE

Forse il turismo settembrino è il turismo più piacevole da vivere, perché le strade sono meno affollate e il viaggiatore recupera un maggior rapporto di intimità con i luoghi visitati.

Questo mese vi portiamo alla scoperta di Sorrento e in particolare alla scoperta di una chicca imperdibile…

Sorrento, famosa in tutto il mondo, gode di una posizione pittoresca su una terrazza tufacea che domina il Golfo di Napoli. Scorci mozzafiato, giardini, agrumeti, mare, e architetture storiche e religiose, tutte tarsie merletti rendono la meta affascinate, ma quanti di voi conoscono il Museo Correale?

E’ detto “Il più bel Museo di provincia d’Italia” e si trova in una residenza settecentesca. Villa alla Rota dei Correale, conti di Terranova, donata dai fratelli Alfredo e Pompeo Correale alla città di Sorrento per farne un museo aperto al pubblico.

Fu inaugurato nel 1924 e il Museo si articola in 24 sale in cui sono esposti reperti greci, romani e medioevali, arredi del Diciassettesimo e Diciottesimo secolo, maioliche e porcellane di Capodimonte e di altre manifatture, vetri veneziani, cristalli di Boemia, pastori napoletani del ‘700e molti altri oggetti di rara bellezza. Da vedere la bella collezione di mobili e oggetti dell’artigianato locale della tarsia, il nucleo dei dipinti napoletani e paesaggi della cosiddetta “Scuola di Posillipo”

Alla fine della visita, c’è la passeggiata nel giardino, una perla di incredibile bellezza, che circonda il palazzo e termina con un belvedere a picco sul golfo di Napoli.

Leave a Reply